Progetti
dei vari dipartimenti

Progetti

Progetti della scuola

Progetto SCUOLA APERTA

REFERENTE: PROF. FRANCESCO LEONARDI

Il Liceo offre ogni anno, il progetto di “Scuola aperta” che consente agli studenti che lo desiderino di accedere all’Istituto per studiare. Saranno a disposizione dei ragazzi e delle ragazze del primo anno i Tutor che li aiuteranno a superare le eventuali difficoltà incontrate nelle varie materie di studio.

Quest’anno tale progetto sarà avviato da giovedì 10 novembre 2022 (dalle ore 14.30 alle 16.30) e successivamente si attuerà tutti i giovedì secondo il seguente calendario: 17-24 novembre; 1-15 dicembre. Per poter partecipare occorre dare la propria adesione ai Tutor che passeranno in ogni classe il martedì che precede l’incontro di Scuola aperta. Il calendario del II quadrimestre (a partire da Febbraio) sarà comunicato successivamente. L’orario di ingresso è fissato tra le 14.30 e le 15.15; l’uscita è libera a seconda delle esigenze e/o impegni degli studenti. Come luogo di studio verrà utilizzata la “Biblioteca studenti” situata al primo piano. La presenza degli studenti (ai fini di monitoraggio, controllo e assicurativo) verrà rilevata attraverso un foglio firma.

Dipartimento di Lettere

IO SONO ENEA

Referente Prof.ssa Margherita Destro

Le fotografie, scattate da Giovanni De Mojana, immortalano alcuni momenti della preparazione e poi della messa in scena dello spettacolo IO SONO ENEA. Esso è stato rappresentato nell’Aula Magna del Liceo Manzoni il 10 maggio 2022, a conclusione del lavoro svolto come PCTO dalla classe IV E dell’a.s. 2021-22.

Il progetto era volto a mettere in pratica la scrittura creativa come strumento di integrazione e reciprocità: il percorso ha comportato infatti l’elaborazione di una drammaturgia, successivamente condivisa e messa in scena con ragazzi della scuola media Confalonieri, di provenienza straniera e con competenze nell’Italiano ancora ridotte. A tale scopo si è scelto di lavorare intorno alla figura di Enea, iniziando a riflettere sul mondo antico per orientarsi nel presente e rintracciare episodi che nella storia, anche molto vicina a noi, abbiano presentato vistose affinità con il destino dell’eroe troiano.

Hanno collaborato al progetto il prof. Agostino Frigerio, Claudia Pozzo e Alessandra Bianchi

Dipartimento di Storia dell'Arte

Via Orazio e dintorni (progetto per le Classi I)

Per favorire la conoscenza reciproca tra studenti delle Classi I, la conoscenza della propria Scuola e dei tesori storico artistici del quartiere nel quale è sita, il Dipartimento di Storia dell’arte organizza nei primi mesi dell’anno scolastico, una visita guidata della durata di circa un’ora nei dintorni del Liceo.

Progetto Storia dell'Arte

Alla scoperta di Milano

Il progetto organizzato e promosso dal Dipartimento di Storia dell’Arte del Liceo A. Manzoni, vuole promuovere tra i ragazzi la conoscenza della storia culturale e artistica di Milano.
Il progetto è rivolto ai soli studenti interessati del quarto e quinto anno e prevede una serie di incontri pomeridiani. 

Ogni anno le docenti di Storia dell’Arte guidano gli studenti a visitare nella nostra Milano luoghi di interesse storico-artistico sia antichi sia contemporanei, anche molto importanti, ma spesso non noti ai ragazzi.
Il progetto è gratuito tranne l’eventuale costo o offerta per l’ingresso di siti d’arte che verrà comunicato ove necessario. L’adesione è A TUTTI gli incontri. La partecipazione al progetto attribuisce credito scolastico.

Dipartimento di Inglese

Progetto madrelingua

Il Progetto madrelingua prevede l’introduzione in un’ora di lezione con un docente madrelingua in compresenza durante l’orario curricolare con l’insegnante di cattedra nel primo, secondo e terzo anno, con l’obiettivo di sviluppare le capacità di listening e speaking.

Certificazioni linguistiche

Corsi pomeridiani di preparazione alle principali certificazioni linguistiche internazionali – FIRST E IELTS durante tutto l’anno scolastico con iscrizione finale all’esame presso British Council Milano.

I corsi verteranno sullo sviluppo e il consolidamento delle 4 abilita’ linguistiche (reading, writing, speaking, listening), con l’ausilio di un testo mirato alla preparazione all’esame.
Nella seconda parte invece, verranno effettuate delle
simulazioni dell’esame stesso mediante somministrazioni di test oggetto di prove di verifica di anni precedenti.

Stage linguistici PCTO

Stage linguistici all’estero per tutta la classe della durata di 15 giorni (Dublino/Londra) per gli studenti del quarto anno (validi come PCTO). Le classi che aderiscono al progetto devono avere gli accompagnatori docenti disponibili e l’adesione di almeno 2/3 degli studenti. Gli studenti che non potranno partire potranno usufruire di progetti di PCTO dedicati.

Nel corso del soggiorno, le classi seguiranno un corso di lingua di circa 20/25 ore mirato principlamente ad apprendere lessico e peculiarita’ del business english ed effettueranno attivita’ pratiche e formative relative al mondo del lavoro, workshop, project work, work placement e attivita’ di guide turistiche.

IMEP (Italia/Bruxelles)

Gli studenti si cimentano con la simulazione di una sessione del Parlamento europeo. Gli studenti hanno l’opportunità di tenere discorsi in pubblico, lavorare su una proposta di direttiva o regolamento confrontandosi con studenti di altre realtà. La simulazione si svolgerà in lingua inglese e vedrà la partecipazione di studenti provenienti da altre città italiane e altri paesi membri della comunità europea.

Studiare all'estero

Nel corso dell’anno, saranno organizzate tre conferenze informative mirate a far conoscere condizioni e possibilita’ per la frequenza del trimestre, semestre o dell’anno intero all’estero. agenzie specializzate presenteranno le loro proposte, anche per lo studio estivo nei paesi anglofoni. Verranno anche organizzati incontri informativi per il progetto mun

Dipartimento di Scienze

Il laboratorio di Scienze Naturali è un laboratorio polifunzionale costituito dal laboratorio di Scienze della Terra e dal laboratorio di Chimica e Biologia.

Da poco rinnovato, è costituito da una grande aula attrezzata con banconi di lavoro e un’aula più piccola con armadi che ospitano le collezioni di minerali, rocce e campioni fossili molto importanti. Completano l’attrezzatura in dotazione, modelli anatomici umani e animali, modellini atomici e molecolari, modelli di strutture cristalline dei minerali. Tutti i locali del laboratorio rispettano le norme in materia di sicurezza.

Il laboratorio di Chimica e Biologia è dotato di 10 banchi con postazioni per i microscopi ottici binoculari dotati di tablet per consentire la visione contemporanea degli studenti che lavorano in piccoli gruppi (max 3) per ogni banco.

Le attività didattiche variano dall’ istologia e dall’anatomia umana alla preparazione e riconoscimento di vetrini, dalla Biologia generale alla Fisiologia (animale e vegetale).

Il laboratorio di Chimica è dotato della necessaria e completa vetreria, dei reagenti, di piastre elettriche, di una stufa, di una cappa aspirante e di strumenti di base come bilance digitali e termometri a sonda.

Le attività didattiche spaziano dalla Chimica generale inorganica alla Chimica organica e alla Biochimica.

Dipartimento di Scienze Motorie

Attività sportive

Per favorire ulteriori momenti di condivisione e crescita attraverso la pratica sportiva, il dipartimento di scienze motorie implementa l’offerta formativa per tutti gli alunni della scuola attraverso uscite didattiche sportive e le attività del Centro Sportivo Scolastico.

Uscite didattiche sportive

Ad integrazione dell’attività didattica curricolare sono proposte alcune uscite didattiche sportive quali: Arrampicata Sportiva, Parkour e Padel.

Centro sportivo scolastico

Obiettivi previsti:

  • Individuare, migliorare e valorizzare le singole predisposizioni sportive e le eccellenze sportive
  • Stimolare il senso di appartenenza ad un gruppo educando al rispetto reciproco, alla sportività e alla collaborazione
  • Favorire il confronto costruttivo fra pari proponendo un modello di comportamento in campo e fuori dal campo
  • Migliorare le capacità di autonomia e autocontrollo rendendo consapevoli gli alunni sul tema della prevenzione e sicurezza in ambiente sportivo


Attività del Centro Sportivo Scolastico:

  • Tornei sportivi pomeridiani (pallavolo, basket, calcio, tennis tavolo) 
  • Partecipazione campionati studenteschi 

Iscrizione al Centro Sportivo Scolastico: 

Per poter partecipare ai tornei pomeridiani  e/o campionati studenteschi è necessario consegnare il modulo di iscrizione al C.S.S. e il certificato medico per la pratica sportiva non agonistica o copia del certificato medico per la pratica agonistica.

Vai ai Moduli di Sport e Scienze Motorie

Campionati studenteschi

Nel 2021-2022 il nostro Liceo ha partecipato ai Campionati Studenteschi di Atletica Leggera (1 posto squadra femminile juniores, terzo posto squadra femminile allieve), Beach Volley (2 posto squadra femminile allieve) e Tennis (1 posto squadra femminile allieve, 3 posto squadra maschile allievi e 1 posto singolarista maschile allievi).

Dipartimento di Matematica e Fisica

Progetto STEM

“…Il potenziamento dell’apprendimento delle STEM costituisce oggi una priorità dei sistemi educativi a livello globale sia per educare le studentesse e gli studenti alla comprensione più ampia del presente e alla padronanza dagli strumenti scientifici e tecnologici necessari per l’esercizio della cittadinanza sia per migliorare e accrescere le competenze richieste dall’economia e dal lavoro.

L’innovazione delle metodologie di insegnamento e apprendimento delle STEM nella scuola rappresenta, altresì, una sfida fondamentale per il miglioramento dell’efficacia didattica e per l’acquisizione delle competenze tecniche, creative, digitali, delle competenze di comunicazione e collaborazione, delle capacità di problem solving, di flessibilità e adattabilità al cambiamento, di pensiero critico. 

L’investimento sulle STEM da parte delle istituzioni scolastiche, accanto all’innovazione didattica del curricolo e delle metodologie, necessita di tecnologie, risorse e spazi dedicati, affinché le studentesse e gli studenti possano osservare, creare, costruire, collaborare e imparare, utilizzando strumenti didattici e digitali innovativi…“.  (Ministero della pubblica istruzione: “Piano Nazionale della scuola digitale”, 13-05-2021)

Il progetto nasce dalle seguenti necessità:

  • Utilizzo proficuo del laboratorio di fisica;
  • Permettere a tutti gli studenti del liceo di approfondire tematiche che non sempre possono essere inserite nel curriculum per mancanza di adeguato spazio orario.

Si prevede di:

  • Utilizzare il laboratorio di fisica per approfondimenti ed esperienze;
  • Preparare ed erogare lezioni di approfondimento di carattere matematico, fisico e interdisciplinare.
  • Organizzare conferenze tenute da esterni presso la nostra scuola o presso le sedi aziendali/universitarie di interesse scientifico.

Il progetto prevede di utilizzare:

  • Docenti interni con ore di potenziamento;
  • Docenti interni ed esterni con ore a progetto.

Approfondimento

Si svolge in orario pomeridiano (in Aula Magna o in aula attrezzata)

Sono previste almeno due lezioni per ogni livello

Saranno formate 5 classi di studenti interessati che parteciperanno agli incontri previsti per il proprio livello.

Tutti gli studenti possono comunque iscriversi alle singole lezioni indipendentemente dal proprio livello

Le lezioni si attivano con un minimo di 6 studenti iscritti

Il progetto prevede di proporre, agli studenti delle classi indicate in parentesi, i seguenti argomenti:

ARGOMENTI

CLASSI 1

CLASSI 2

CLASSI 3

CLASSI 4

CLASSI 5

Il triangolo di Tartaglia

X FEB

 

 

 

 

La logica

X NOV

 

 

 

 

Il calcolo combinatorio

 

 

 

X OTT

 

I numeri complessi

 

 

X GEN

 

 

I sistemi di numerazione

 

X OTT

 

 

 

Le matrici

 

 

X FEB

 

 

La sezione aurea

 

X MAR

 

 

 

La relatività ristretta

 

 

 

X APRI

 

Le relazioni

 

X NOV

 

 

 

Azione delle correnti sul corpo umano,

 

 

 

 

X GEN

La corrente alternata

 

 

 

 

X MAR

Altre tipologie di equazioni e disequazioni

 

 

 

X FEB

 

L’integrazione numerica

 

 

 

 

X MAG

 

Laboratorio di Fisica

Si svolge in orario curricolare coinvolgendo un’intera classe 

Le attività sono organizzate dal docente referente di laboratorio in compresenza del docente di fisica della classe

Il progetto coinvolge tutte le classi del triennio con almeno 2 lezioni all’anno scolastico per ogni classe

Il progetto prevede, inoltre, attività dimostrative tenute da ciascun docente di fisica in autonomia

Ogni attività di laboratorio sarà connessa con gli argomenti teorici svolti dai docenti curricolari che si accorderanno con il docente referente del laboratorio per lo svolgimento di ogni singola prova.

Classi terze

  • Moto rettilineo uniforme (misura di velocità)
  • Moto rettilineo uniformemente accelerato (misura di spazio e tempo)
  • Moto rettilineo uniformemente accelerato (misura di velocità istantanea)
  • Secondo principio della dinamica (misura di accelerazione con forza resistente e forza motrice variabile)
  • Misura ed errori di misura con calibro e cronometro 
  • Lavagna per composizione delle forze
  • Dinamometri per la misura delle forze
  • Il canale di Duff

Classi quarte

  • Urti
  • Conservazione della quantità di moto
  • Minimizzazione della quantità di moto (impulso)
  • Misura della spinta di Archimede
  • Effetto della variazione di pressione sui fluidi (pompa a vuoto)
  • Interferenza
  • Diffrazione
  • Conservazione dell’energia con “giro della morte”
  • Effetto della variazione di pressione sui fluidi (pompa a vuoto)
  • Non propagazione del suono nel vuoto (pompa a vuoto)

Classi quinte

  • Circuiti elettrici
  • Le leggi di Ohm
  • Forza magnetica su un conduttore percorso da corrente (bilancia elettrodinamica)
  • Forza magnetica su fascio catodico (tubo a fascio filiforme)
  • Elettrostatica di base
  • Gabbia di Faraday
  • Linee di campo magnetico (limatura di ferro e magneti)
  • Correnti indotte
  • Forze su magneti in movimento

Musica al Manzoni

Il liceo Manzoni ospita nei propri locali l’Accademia Musicale di Brera, con lo scopo di dare vita a una vera e propria scuola di musica, in grado di soddisfare coloro che già la musica la praticano senza escludere coloro che invece vorrebbero cominciare a studiarla. L’iniziativa è stata possibile grazie a un accordo con l’associazione ELIKON.

L’Accademia Musicale di Brera educa coloro che vogliono coltivare con dedizione la propria espressività, sviluppando seriamente e con impegno un sano e strutturato interesse amatoriale, proponendo altresì un percorso artistico altamente professionale e professionalizzante, che consente a chi lo desidera di accedere al conseguimento di titoli di studio, per scelta responsabile, impegno e merito. 
I docenti, scelti accuratamente, trasmettono la passione che li anima e hanno il coraggio e la preparazione per educare l’allievo e far crescere tutto l’ambiente in cui vive.

I corsi proposti a prezzi convenzionati per gli alunni del liceo, sono:

Violino, Viola, Violoncello, Pianoforte, Pianoforte moderno, Flauto, Clarinetto, Sassofono, Tromba, Canto Lirico, Canto Moderno, Arpa, Chitarra Classica, Chitarra Moderna, Basso Elettrico, Batteria, Ear Training, Teoria e Solfeggio, Coro, Orchestra, Band.

Per informazioni:

Sito web:
www.accademiamusicaledibrera.com
;

Indirizzo mail: accademiamusicaledibrera@gmail.com;

Telefono:
345 778 3289

Dipartimento di Educazione Civica

I beni confiscati alla mafia e il riuso sociale

Referente: Prof.ssa Ivana Musio

Il Progetto ha avuto come finalità quella di raccontare e analizzare la confisca dei beni alla mafia. Per realizzare questo percorso si è partititi dalla normativa e dell’iter burocratico da richiamare per confiscare un bene alla mafia. Si è ovviamente analizzata, seppur per grandi linee, la Legge Rognoni-La Torre, Il Codice Antimafia e recenti sviluppi giurisprudenziali.

L’analisi poi si è allargata al riuso sociale de beni confiscati alla mafia. E’ stato importante, infine, raccontare casi pratici anche per meglio comprendere il contesto territoriale nella città di Milano e della provincia.

Lavori svolti dagli studenti:

Gli alunni hanno realizzato vari lavori individuali e in gruppo e, in particolare, alla fine del percorso formativo gli studenti hanno realizzato un video in cui hanno raccontato la storia del bene confiscato alla ‘ndrangheta in Via Jenner n. 31, Milano. Per realizzare il video gli studenti hanno anche intervistato il Prof. Giuseppe Teri (Presidente della scuola Antonino Caponnetto) e il Dott. Gianni Barbacetto (giornalista Il Fatto Quotidiano).

Metodologia:

Per la realizzazione del Progetto sono stati organizzati diversi itinerari formativi e metodologie didattiche: brainstorming, lezioni frontali e lezioni partecipate; esercizi di realtà, lezioni con supporti di video, incontri e intervista con esperti.

Evento Formativo:

Gli studenti della classe 4 E hanno anche partecipato al Convegno del 29.11.2021 (orario 10.00-12.00) dal titolo: “La sfida per i beni confiscati alla mafia: normativa ed esempi di riuso sociale” organizzato presso l’Aula Magna dell’Iis Bertarelli, dal Liceo Classico A. Manzoni, dall’IIS Bertarelli-Ferraris e dall’L’Itsos A. Steiner. In quella occasione è stato proiettato il video realizzato dagli studenti.

Il video è il lavoro realizzato dagli studenti della classe 4 E del 2021/22 alla fine del progetto dal Titolo: I beni confiscati alla mafia e il riuso sociale.

a.s. 2020-2021

Il video racconta la storia del bene confiscato a Milano sito a via Jenner 31.

Cos’è il CPL?

Ogni provincia lombarda ha un Centro Promozione Legalità (CPL) che coordina i lavori delle scuole sul territorio. Il liceo Classico A.Manzoni fa parte di questa rete di scuole milanesi. L’Itsos Albe Steiner è la scuola capofila della Rete di scopo istituita con la convenzione di Regione Lombardia con l’ Ufficio Scolastico Regionale.

Cosa fanno le scuole del CPL?

In base alla  Convenzione tra Regione Lombardia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia per il sostegno al progetto “Gli strumenti della legalità dei CPL per il sistema scolastico e sociale della Lombardia – triennio 2020-2022” (l.r. 17/2015, art. 7) in questo triennio 2020-2022 ci siamo focalizzati su: IL RIUSO SOCIALE DEI BENI CONFISCATI ALLA MAFIA.

Progetti dei singoli Docenti

La Storia e la Memoria degli anni ’60, ’70, ’80

Il progetto intende proporre un viaggio tra costume e società attraverso l’interdisciplinarità e a raccontare alcuni degli eventi che hanno caratterizzato e cambiato la storia di un’intera generazione. Gli anni ’60, ’70 e ’80 in Italia e nel mondo: la politica, la società, la moda, la musica e le tendenze.

L’idea è quella di considerare la storia recente della nostra società come interessante fonte di informazioni che, opportunamente approfondite all’interno di diverse aree disciplinari, conducono ad un sapere costruito e partecipato.

Saranno approfonditi specifici eventi politici, sociali, culturali che hanno caratterizzato la fine del ’900 e un particolare approfondimento sarà dedicato anche alla moda, all’arte, al cinema, all’architettura.

La finalità del corso è di contribuire a promuovere e ampliare un’offerta formativa, migliorando la qualità dell’esperienza scolastica.

Modalità didattica: lezioni, incontri con esperti e testimoni, dibattiti, laboratori, visione di docufilm, lettura e rilettura delle fonti (giornali, volantini, telegiornali, video clip)

Referenti:
Prof.ssa Ivana Musio
Prof.ssa Eleonora Rossi

Gli incontri

29 Novembre
Il miracolo economico. L’omicidio Kennedy. Lo sbarco sulla luna
(Prof. Massimo Baioni – Docente di Storia Contemporanea, Università Statale di Milano – Luca Liguori (Giornalista Rai)

16 Dicembre
La crisi petrolifera del ’73 e le sue implicazioni politiche ed economiche
(Prof. Emilio Bellini – Docente di Business Innovation, Politecnico di Milano)

19 Gennaio
La contestazione giovanili e i movimenti pacifisti
(Prof. Agostino Giovagnoli – Docente di Storia Contemporanea, Università Cattolica Milano)

26 Gennaio
I movimenti studenteschi e i movimenti operai
(Prof. Giovanni Scirocco – Docente di Storia Contemporanea, Università degli Studi di Bergamo)

14 Febbraio
L’emancipazione della donna. Il femminismo. La rivoluzione sessuale. Il divorzio. La riforma del diritto di famiglia
(Laura Minguzzi Presidente del Circolo della Rosa, Dottoressa Alessandra Kustermann, Presidente “Centro medico specialistico di assistenza per i problemi della violenza alle donne e ai minori” Ospedale Mangiagalli)

24 Febbraio
Le brigate rosse
(Dott. Armando Spataro – Ex Procuratore della Repubblica di Torino e Gianni Barbacetto – Giornalista e scrittore)

4 Aprile
Le novità del cinema negli anni ’60, ’70 e ’80
(Paolo Mereghetti – critico cinematografico e giornalista)

6 Aprile
Il Design negli anni ’70
(Stefano Boeri, Architetto)

22 Aprile
La Perestrojka. La caduta del muro di Berlino
(Heino Rosa, Prof. di Storia e Filosofia – Liceo classico A. Manzoni di Milano)

18 Maggio
La moda negli anni ’60, ’70 e ’80
(Alma Cappellieri, Docente Ordinario del Politecnico di Milano – Design del Gioiello e dell’accessorio moda)

24 Maggio
La musica negli anni ’60, ’70 e ’80  (Luca De Gennaro – Radio Capital)